Filosofia e Cultura Digitale

Il corso invita a esplorare l’influenza pervasiva e la potenza trasformativa del mondo digitale attraverso la lente della filosofia. Esaminando le implicazioni sociali, culturali e individuali delle tecnologie digitali, si cercheranno di analizzare sia le opportunità che i rischi insiti in questa rivoluzione informatica.

Silvia Capodivacca · 25 Novembre 2022

Il corso invita a esplorare l’influenza pervasiva e la potenza trasformativa del mondo digitale attraverso la lente della filosofia. Esaminando le implicazioni sociali, culturali e individuali delle tecnologie digitali, si cercheranno di analizzare sia le opportunità che i rischi insiti in questa rivoluzione informatica.

Il corso inizia con una disamina della techne greca, la concezione antica dell’arte e della tecnica come processi che svelano il mondo. In che modo l’antica nozione eschilea e platonica si confronta con la nostra comprensione moderna della tecnologia digitale? Successivamente, il corso si concentrerà sulle tre rivoluzioni menzionate da Freud: la rivoluzione copernicana, che ha decentrato l’individuo nell’universo; la rivoluzione darwiniana, che lo ha reso parte dell’evoluzione naturale e collettiva; e la rivoluzione psicoanalitica, che lo ha spodestato del proprio Io. Luciano Floridi, filosofo dell’informazione, ha proposto di aggiungere una quarta rivoluzione a questa lista: la rivoluzione informatica, inaugurata da Alan Turing. Il corso discuterà le conseguenze di questa rivoluzione e esaminerà le sfide filosofiche che essa pone: come sta cambiando il nostro modo di vedere il mondo e di capire noi stessi? Quali sono le implicazioni etiche dell’intelligenza artificiale e della digitalizzazione? Come stiamo affrontando i problemi di privacy, sicurezza e giustizia sociale nell’era digitale? Attraverso l’esplorazione di queste domande, il corso intende fornire gli strumenti per comprendere e navigare con consapevolezza nel mondo digitale.

Il docente

Silvia Capodivacca

Silvia Capodivacca, laureata in Filosofia e in Storia, ha ottenuto il PhD in Filosofia presso l’Università di Padova. Già Visiting researcher presso la Columbia University di New York, attualmente è ricercatrice all’Università di Udine e collabora come formatrice didattica per la casa editrice Loescher. Tra le sue monografie: Danzare in catene. Saggio su Nietzsche; Sul tragico. Tra Nietzsche e Freud; What We Should Learn from Artists. Nietzsche’s metaphysics of illusion. Le sue linee di studio si concentrano nel punto di intersezione tra l’estetica e la storia della filosofia, con particolare attenzione ai temi legati alla filosofia del digitale.

6 Corsi

+2 enrolled
Iscriviti

Questo Corso include:

  • 5 Lezioni