Dalla parte di Chiara. Il caso Ferragni e la società incivile

13.00 IVA inclusa

Se siamo capaci di provare amore incondizionato, quasi certamente saremo capaci di odiare con la stessa intensità.

Paolo Landi, sociologo della comunicazione e Marco Montanaro, scrittore e consulente in comunicazione, prendono le difese di Chiara Ferragni – mentre tutti la attaccano –  partendo dal ridicolo caso del pandoro che ha scatenato un conflitto sproporzionato e provano a spiegare perché, secondo loro, Chiara conserva l’innocenza in un mondo dove non è mai esistita.

Editing e Redazione: Margherita Macrì
Progetto grafico e impaginazione: Alessio Lioci e Paola D’Amico
Direttore editoriale: Mino Degli Atti
© KRILLBOOKS, 2024
Pagine 86

-
+

Specifiche

ISBN: 9788894477795 Collana:

Descrizione

Si può guadagnare ― e molto ― senza fare nulla, semplicemente essendo sé stessi: era questo il messaggio che Chiara Ferragni ci inviava ogni giorno da un red carpet, dalla poltrona in prima classe di un volo, dalla stanza di un hotel a sette stelle, dal suo superattico in un grattacielo di Milano. Era necessario che qualcuno si facesse carico di fermare questa inaudita e in certo senso rivoluzionaria filosofia di vita. Mentre le Kardashian continuano a fare affari e a macinare follower nell’America protestante, nella cattolica Italia è il moralismo burocratico che si è assunto l’onere di dire basta.  
Il gioco sembra farsi duro mentre dai social e dai media tradizionali esonda il peggio della società incivile. I commenti che capita di leggere sotto i post di Chiara Ferragni in questi ultimi mesi sono alimentati da un odio che sembra aver preso la rincorsa. Un odio covato per anni e finalmente legittimato a esplodere dalla crisi dell’oggetto d’amore. Fanno rabbrividire questi commenti e allo stesso tempo ci ricordano che il problema non è l’odio, ma proprio il suo contrario: l’amore incondizionato. Se siamo in grado di provare questo tipo d’amore, quasi certamente saremo capaci di odiare con la stessa intensità. 

Gli Autori
PAOLO LANDI ha pubblicato recentemente La dittatura degli algoritmi – Dalla lotta di classe alla class action (Krill Books, 2024) e Instagram al tramonto (La Nave di Teseo, 2019).
MARCO MONTANARO vive in Puglia, dove si occupa di scrittura e comunicazione. Collabora con Minima&Moralia, Ludica e altre riviste culturali. La sua newsletter si chiama Sobrietà.

Informazioni aggiuntive

Autore

,